Spoleto, i lavoratori della ex Novelli vogliono rilevare l’azienda

ex novelli

I lavoratori della ex Novelli vogliono rilevare un’azienda. La vicenda è raccontata dai quotidiani locali che spiegano come il 70 per cento delle maestranze, cioè una sessantina di dipendenti del ramo uova, si siano detti formalmente disponibili, seppur non in maniera vincolante, a costituire una cooperativa e a presentare una proposta per affittare il ramo di azienda per almeno un triennio. 

L’iniziativa dei lavoratori della ex Novelli è comunque vincolata all’esito della terza asta di vendita, che scadrà il prossimo 25 maggio. Se un imprenditore presenterà un’offerta, infatti, il progetto di una cooperativa di dipendenti soci non prenderà quota, ma secondo molti storici operai del comparto uova Ovito ci sono alte possibilità che anche la terza asta vada deserta. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *