Spoleto, dà in escandescenze in ospedale perché l’infermiera parla a voce troppo alta

La polizia è dovuta intervenire nel reparto di medicina dell’ospedale di Spoleto dove una donna di 62 anni aveva dato in escandescenze.

La signora, che assisteva il marito ricoverato, avrebbe discusso animatamente con un’infermiera che, a suo dire, parlava con un tono di voce troppo elevato e quindi disturbava il marito ricoverato. 

La 62enne di nazionalità russa contestava anche l’eccessiva rigidità del regolamento di assistenza.

Gli agenti hanno ascoltato il personale sanitario del San Matto che ha assicurato che la discussione non era sfociata in insulti o minacce e che alla fine si era riusciti a ricomporre la situazione.

A quel punto i poliziotti hanno cercato di calmare la 62enne, invitandola a tenere un comportamento più consono a un reparto di degenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *