Botta e risposta Centro Destra-PD sempre sull’Ospedale

Il PD spoletino ha emanato un patetico comunicato col quale accusa il centro destra di fare politica

sul problema ospedale. Il bue che dice cornuto all’asino!!

Sono mesi che l’Amministrazione Comunale e i vari consiglieri di maggioranza, subendo i continui cambiamenti di rotta del Sindaco, fanno solo becero populismo.                                                                            

Ogni proposta avanzata viene fatta artificiosamente naufragare, compresa quella di “toglierci tutti le rispettive casacche di partito” e lavorare insieme, assessori e consiglieri, per un unico obiettivo comune, ovvero far ripartire subito come si deve il nostro ospedale.                                                                                       

 Da un lato accettano l’idea di unire le forze ma, quando vedono che ciò può verificarsi, creano le condizioni per distruggere tutto.

Una prova?                                                                                                                                               

 Ieri era in programma la riunione dei Capigruppo per vedere se riuscivamo fra tutti a trovare un accordo comune su come procedere. Ebbene, tre giorni fa, il PD fa uscire il comunicato stampa su richiamato, con il quale, senza alcun motivo, non solo assale la nostra coalizione, ma attacca anche personalmente il nostro candidato sindaco, dimostrando di predicar bene, ma razzolar male.

Un’azione ad orologeria poco prudente e deleteria,  considerando gli argomenti che si dovevano trattare nella riunione dei capogruppo.

Ecco perché, dopo questo accaduto, diventa per noi impraticabile ogni ricerca di collaborazione.                       

 Ma sicuramente era l’obiettivo che si voleva perseguire, ovvero quello di strumentalizzare il problema sanità ai fini partitici, trovando cioè il pretesto di farsi rispondere sempre NO e costruire così al meglio la campagna elettorale del segretario Lisci per la prossima competizione regionale.                                                               

Alla faccia del San Matteo e della sanità!!!!

Di contro, non intendiamo assolutamente sottrarci nel rispondere alle pretestuose domande che i dirigenti del PD ci hanno rivolto.

1) Il PD afferma che, grazie a loro e ai 5 Stelle, si è tenuto un Consiglio Comunale aperto con la

Tesei, dove si è il scoperchiato il pentolone. Falso! Per prima cosa non hanno promosso loro

l’evento, ma si sono accodati a richieste altrui; secondo non hanno smascherato nulla, visto che in

tale occasione si sono ritenuti soddisfatti all’80%.

2) Punto nascita. Certo che ci piacerebbe averlo in un mondo ideale, ma sappiamo che al momento

il numero di nascite non ci da grosse speranze, anche perchè la concentrazione delle stesse è più

nella zona di Foligno che in quella di Spoleto-Valnerina. Anche noi auspichiamo che in futuro cambino i parametri, ferma restando la necessità di sicurezza al parto da garantire sempre.

Oggi però riteniamo più urgente e fattibile l’attivazione dei posti letto previsti per l’Osservazione Breve

Intensiva e quella Pediatrica, per la Medicina d’urgenza, per la Cardiologia e per il potenziamento del Pronto Soccorso;

3) Il reparto di Cardiologia è chiuso perché, nonostante siano stati fatti i concorsi anche a tempo

indeterminato, nessuno dei cardiologi ha accettato. Perché? Si faccia il PD una domanda, anziché

farla sempre agli altri, e vada a rispolverare le difficoltà che il reparto ha vissuto prima del Covid.

4) E’ stato proposto poi di realizzare un ospedale unico nella buca di Poreta e di chiudere il Punto

Nascite di Foligno per farlo solo a Spoleto: per non far violenza alla nostra modesta intelligenza, ci

rifiutiamo di rispondere e commentare!!!!!

5) Il Capogruppo del PD infine ha proposto di rifare la “lista della spesa”, ovvero le cose da

richiedere per la sanità, e presentarla alla Tesei.

Noi rispondiamo chiaramente: ancora???

Non bastano tutte le liste prodotte in questi due anni e gli interventi senza esito messi in campo?

Vi li ricordiamo:

  • 22-12-2021 il Consiglio Comunale approva all’unanimità una mozione riportante tutte le richieste

per i servizi sanitari di Spoleto, dando mandato al sindaco di portarla dalla Tesei. Mai portata!!!!!

Risultato? NULLA

  • 23-12-2022 il Consiglio Comunale approva a maggioranza una seconda mozione per chiedere la

riformulazione del Terzo Polo, dando mandato al sindaco di coinvolgere i Sindaci della Valnerina.

Cosa è stato fatto? NULLA

  • Febbraio 2023 Il Sindaco fa una mozione dove impegna se stesso ad attivarsi presso il commissario

per la ricostruzione e il ministero, per la variazione dei parametri che impediscono la realizzazione

del Punto Nascite a Spoleto. Cosa ha fatto ? NULLA

  • Dicembre 2023, si indice la Conferenza dei Sindaci chiamata ad avanzare proposte alla Regione in

tema sanità; il nostro sindaco si tira indietro, non entra nel Consiglio di Amministrazione, accettando di partecipare solo come uditore. Cosa ci porterà di utile questo? NULLA

. Gennaio 2024 il Consiglio approva a maggioranza una ulteriore mozione ricalcando in grandi linee

i contenuti della prima. Noi votiamo contro dichiarando che, così come formulata, è irricevibile e ci

fa perdere solo tempo. Esito in Regione? Bocciata. Risultato per noi: NULLA.

 

E adesso nella maggioranza che conta,  il PD vuole rifare altre riunioni per stilare l’ennesima “Lista della spesa”, nemmeno fossimo al supermercato; i 5Stelle vogliono conoscere il cronoprogramma di attuazione del Terzo Polo e… il Sindaco? Glielo farà sapere a breve!!!!

Chiacchiere e solo chiacchiere. Rantoli dal nulla.

Mentre loro continuano a studiare i modi per fare la rivoluzione, piuttosto che farci conosce la ricetta per trovare soluzioni al sistema sanitario, noi percorreremo la strada del confronto costruttivo.

Mentre loro insistono a ricercare i modi per farsi rispondere NO, noi proveremo a guadagnare

qualche SI, e cercare di mettere subito in funzione quanto previsto dal Terzo Polo, lavorando anche

laddove necessita un miglioramento.

Mentre loro continuano a distruggere l’immagine del nostro ospedale, noi cercheremo di difenderne

le sue peculiarità e le professionalità che vi operano, pur coscienti della necessità di ottimizzare i servizi.

Per questo rispondiamo al PD: buona campagna elettorale!

 

Spoleto, lì 6 febbraio 2024                                                       I CONSIGLIERI COMUNALI

 

                                                                                          Alessandro Cretoni

                                                                                              Alessandra Dottarelli

                                                                                              Sergio Grifoni

                                                                                              Paolo Imbriani

                                                                                              Gianmarco Profili

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *