Spoleto, caos in un condominio per lite tra vicini: arriva anche l’ambulanza

Caos in un condominio di Spoleto per la lite tra vicini e alla fine arriva anche l’ambulanza per soccorrere un’inquilina, che è però scivolata autonomamente. 

Sul posto è dovuta intervenire anche la polizia, ma nessuno è stato denunciato, anche se tutti sono stati richiamati a un comportamento reciproco più rispettoso.

A causare la lite sarebbe stata la più classica delle questioni condominiali, ovvero l’acqua che scola quando si innaffiano le piante, nel caso in questione allagando il cortile sottostante.

La signora a cui è capitata la svista, sapendo che il vicino già in passato si era alterato per questo motivo, è scesa nel cortile per asciugare e pulire, ma mentre stava rimediando proprio il vicino è uscito in balcone e ha notato che il guaio era ricapitato. Anziché tacere, visto che la donna stava cercando di porre rimedio, ha iniziato a discutere con lei. Poco dopo la moglie di lui lo ha raggiunto in balcone rovesciando dal balcone e verso la malcapitata un contenitore d’acqua.

A quel punto la signora che cercava di asciugare ha rinunciato ed è rientrata in casa, ma mentre saliva le scale è scivolata ed è caduta a terra. Quando gli agenti sono arrivati la donna lamentava dolori a una spalla e a un ginocchio, motivo per cui è stato chiesto l’intervento del 118.

I vicini hanno confermato la ricostruzione dei fatti alla polizia, spiegando però che l’acqua lanciata dal balcone era caduta accidentalmente.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *