“Mia madre uccisa dalla superficialità, vi prego rispettate le regole

E’ un lungo post, pieno di dolore e di rabbia, quello condiviso sui social da Maria Chiara, la figlia di Patrizia Badiali, morta a 65 anni di Covid 19 dopo un mese di ricovero. Per la figlia a uccidere la mamma, maestra di scuola elementare amatissima da generazioni di bimbi e relativa famiglie, “è stata la superficialità con cui qualcuno affronta questa situazione”.

Maria Chiara racconta che la maestra Patrizia “in vita sua probabilmente non ha neanche mai preso un antibiotico” per poi assicurare anche ai più scettici che “questo virus fa male, uccide, uccide le persone sane, sane e con tanta voglia di vivere, come mia madre”.

Quindi l’appello della figlia privata prematuramente della mamma: “Vi prego rispettate le regole, perché lui non perdona e spesso non dà una seconda chance a chi non c’entrava nulla”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *