Cerreto di Spoleto, sindaco e preside: “Così abbiamo salvato l’asilo”

Il paese rischia di restare senza scuola dell’infanzia e in pochi mesi il Comune e il dirigente scolastico ottengono l’autorizzazione dall’Ufficio scolastico regionale dell’Umbria per l’apertura della nuova scuola dell’infanzia Statale e nel mese di novembre l’offerta scolastica si arricchisce grazie all’ottenimento dell’autorizzazione all’apertura della Sezione Primavera in grado di accogliere i bambini dai 24 ai 36 mesi.
È quanto accade a Cerreto di Spoleto, dove nel mese di settembre il sindaco Giandomenico Montesi ha consegnato le chiavi della scuola al preside del circolo di riferimento Massimo Fioroni. “Si tratta di un bel successo per il Comune che il primo settembre è riuscito a far rinascere la scuola per l’infanzia” ha detto il primo cittadino, evidenziando che si tratta di “un risultato dopo che a fine 2021 si è appreso che per la scuola paritaria presente nel paese, diretta per più di 50 anni da suor Vera Radaelli delle Oblate, non sarebbe stata rinnovata la disponibilità a proseguire l’attività scolastica”.

La scuola è dotata di locali per la mensa e spazioni giochi “e il risultato è stato raggiunto grazie alla stretta collaborazione col dirigente scolastico Fiorani, il corpo docente ed i funzionari comunali” ha detto ils indaco. In pochi mesi in effetti si è proceduto a ristrutturare e mettere in sicurezza i locali della scuola già presente, anche e grazie alla disponibilità dei collaboratori scolastici che hanno lavorato ininterrottamente nei mesi estivi, mentre  “per gli arredi sia interni che esterni alla struttura, il materiale didattico e ludico – ha detto il preside Fioroni – abbiamo beneficiato di un contributo Pon Infanzia che ha coperto gran parte della spesa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *