Spoleto, caso Hanke: sindaco invita i medici ad aprire un ambulatorio

Il sindaco Andrea Sisti è intervenuto sul caso del dottor Maurizio Hanke che, prima di andare in pensione il 15 settembre scorso, ha chiesto invano alla Usl di dargli la proroga prevista per continuare ad assistere i suoi pazienti della parte alta del centro storico, dove con la chiusura del suo ambulatorio di via Brignone non c’è più il medico di base. Hanke si è anche reso disponibile a proseguire gratuitamente.

Di seguito l’intervento del sindaco

“Non va assolutamente sottovalutato il fatto che nel centro storico sia venuto meno l’ultimo presidio ambulatoriale. Da anni si registra una diminuzione dei servizi in quest’area della città ed una delle sfide più importanti che stiamo affrontando riguarda proprio l’individuazione di azioni e misure che possano invertire la rotta nel corso della nostra amministrazione.

La bellezza del nostro centro storico non risiede solo nella meraviglia dei monumenti, delle chiese e dei teatri, ma anche e, in questo caso aggiungerei, soprattutto nel fatto che è un luogo dove si può vivere e lavorare, dove esiste una dimensione di relazioni e di vivibilità difficilmente riscontrabile altrove, che dovrebbe invogliare e non dissuadere dal garantire un servizio così importante.

È un invito che rivolgo ai medici del territorio, soprattutto ai più giovani: questa vicenda deve farci riflettere. Abbiamo bisogno di dare un svolta al nostro centro storico e possiamo riuscirci innanzitutto se non perdiamo quello che oggi c’è. Come amministrazione vi assicuro che stiamo lavorando e studiando affinché questo possa accadere, non è semplice ma è l’unica direzione possibile. Ai medici dico date un segnale anche voi: insieme si può fare”. ​

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *