Spoleto, arriva Lo Zaino Sospeso: l’iniziativa di solidarietà contro la povertà educativa

povertà educativa

Tramite questa iniziativa, è possibile acquistare oggetti utili per la scuola che saranno poi donati dai volontari ai bambini che ne avranno bisogno, per contrastare il fenomeno della povertà educativa

Arriva anche a Spoleto “Lo Zaino Sospeso”, l’iniziativa di solidarietà già presente in varie parti d’Italia e che ora arriva anche in alcuni territori dell’archidiocesi di Spoleto-Norcia, grazie alla fattiva collaborazione della Caritas con i Comuni.

Nelle cartolerie aderenti, dove sarà esposta la locandina congiunta di Caritas diocesana e Comune di Spoleto, è possibile acquistare oggetti utili per la scuola (quaderni, matite, penne, astucci, zaini, righe etc…), che saranno custoditi dal rivenditore. I volontari, poi, andranno a ritirarli per portarli nelle scuole e donarli così alle bambine e ai bambini che ne avranno bisogno per iniziare così al meglio l’anno scolastico.

Il direttore della Caritas diocesana don Edoardo Rossi e il sindaco di Spoleto Andrea Sisti hanno dichiarato tramite nota stampa: «Questo progetto è un’ulteriore dimostrazione – afferma don Rossi – che il lavorare in sinergia a favore di chi è in difficoltà è fondamentale. La povertà educativa purtroppo è presente anche nelle nostre vallate e noi – prosegue il direttore della Caritas – invitiamo chi può a dare un piccolo contributo per consentire ad alcuni studenti l’opportunità di avere quella formazione necessaria che li orienti a trovare il loro posto nel mondo». 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *