Spoleto, sindaco chiude le scuole per una settimana. Stretta anche sullo sport

Gli studenti di Spoleto torneranno in classe lunedì 17 gennaio. È quanto ha disposto il sindaco Andrea Sisti nell’ordinanza firmata nel pomeriggio prevedendo dal 10 al 15 gennaio, per tutte le scuole di ogni ordine e grado, lo svolgimento delle attività scolastiche e della scuola comunale di musica e danza “Alessandro Onofri” esclusivamente con modalità a distanza.

“Il provvedimento si è reso necessario per cercare di limitare questo continuo aumento dei contagi – ha spiegato il sindaco Andrea Sisti – Abbiamo anche la necessità di recuperare terreno sul fronte del tracciamento, tanto che nei prossimo giorni l’Esercito Italiano allestirà a Spoleto un centro per effettuare tamponi esclusivamente dedicato agli studenti. L’obiettivo è di garantire maggior sicurezza per la ripresa delle attività educative e didattiche in presenza”.

Nell’ordinanza è prevista dal 7 al 13 gennaio la sospensione dei servizi socio educativi per la prima infanzia, sia pubblici che privati e, dal 7 al 15 gennaio, anche lo svolgimento degli allenamenti e preparazione atletica anche in forma individuale sia al chiuso che in spazi aperti, per gli atleti che militano nelle società e nelle associazioni dilettantistiche ed amatoriali degli sport di squadra e di contatto e partecipanti a gare e competizioni riconosciute di interesse regionale, provinciale o locale dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), dal Comitato Italiano Paraolimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva, ad esclusione degli atleti che effettuano attività agonistiche in preparazione di competizioni sportive a livello nazionale.

Venerdì 7 gennaio la scuola comunale di musica e danza “Alessandro Onofri” rimarrà chiusa.

Sarà comunque possibile lo svolgimento in presenza delle attività laboratoriali e di orientamento nelle scuole secondarie di secondo grado, secondo le disposizioni già vigenti.​

One Response

  1. Questa poi dello sport all’aperto ci mancava proprio……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *