Spoleto, avviata procedura per trovare sede alternativa a due scuole

scuola

Si tratta della primaria di San Giovanni di Baiano e della scuola media “F. Leonardi” di Baiano

Avviata la procedura per individuare una sede alternativa per la primaria di San Giovanni di Baiano e la scuola media “F. Leonardi” di Baiano. È stata pubblicata nel sito istituzionale del Comune di Spoleto (https://bit.ly/3irp3fl) la manifestazione di interesse per le strutture e gli immobili disponibili ed idonei ad essere destinati ad uso scolastico.

I due edifici scolastici saranno infatti interessati da interventi di adeguamento sismico (scuola media “F. Leonardi”) e di demolizione e ricostruzione (scuola primaria) che, in base al programma dei lavori, dovrebbero essere avviati nel corso dell’anno scolastico 2021-2022.

L’intento è quindi quello di riuscire a trovare un edificio in un’area non distante dalle due scuole, preferibilmente tra San Giovanni di Baiano, Baiano, Madonna di Baiano e San Martino in Trignano, che possa ospitare i circa 200 studenti (11 classi in totale, di cui 6 della scuola media e 5 della elementare) per un periodo di 18-24 mesi in funzione della tempistica prevista dai lavori.

Nella manifestazione di interesse è indicata anche la superficie netta necessaria, che dovrà essere di almeno 700-800 mq se l’immobile fosse in grado di ospitare entrambe le scuole, o di circa 350-400 mq qualora l’edificio ne possa ospitare solo una (la manifestazione di interesse è aperta comunque anche ad immobili di dimensioni inferiori).

Nella seconda ipotesi il Comune di Spoleto provvederebbe ad ultimare i lavori di sistemazione dell’oratorio della parrocchia di San Giovanni di Baiano dove, dal mese di febbraio, sono ospitate due delle cinque classi della scuola elementare, così da poter utilizzare per tutti gli alunni la sede messa a disposizione dalla Curia.

I locali dovranno essere conformi alle norme per il superamento delle barriere architettoniche, dotati di idonee uscite di sicurezza e dovranno possedere i requisiti strutturali previsti dalle norme vigenti in materia edilizia, di igiene e sicurezza.

I soggetti interessati dovranno far pervenire la manifestazione di interesse entro le 14.00 di venerdì 25 giugno 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *