Covid-19, Umbria per un soffio in zona gialla da lunedì

covid

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato il provvedimento dopo monitoraggio della Cabina di regia del ministero alla Salute e dell’Istituto superiore di sanità sul periodo 28 dicembre-3 gennaio, e soltanto per cinque regioni (Calabria, Emilia-Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto) è scattata la zona arancione, mentre nessuna è finita in zona rossa.

L’Umbria ha un Rt di 1,01 e in teoria avrebbe dovuto essere in zona aracione, ma la valutazione non si tiene conto del dato medio bensì dell’intervallo inferiore dei due che appunto servono a ricostruire la media, oltre agli altri criteri previsti per le fasce di rischio. 

Il rischio, che sintetizza i 21 indicatori utilizzati dalla cabina di regia, è alto in 12 Regioni e province, tra cui l’Umbria. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *