Blog

In evidenza
Un ponte da 450.000 euro!!!!

Questo è il costo della passerella pedonale che sta per essere costruita tra il nuovo parcheggio (a pagamento anche quello) di via del Tiro a Segno e la scale mobili della Ponzianina. Il costo della sua realizzazione sarà sostenuto dai fondi della Comunità Europea per la Regione dell’Umbria.
Il vero e proprio ponte sarà lungo ben 50 metri e largo 2,5 metri. Inoltre sarà assicurato da 6 cavi retti da un pilone in cemento armato alto 13 metri. Le lamentele non mancano di certo, e come una valanga arrivano dalle associazioni ambientaliste spoletine, come Legambiente ed Italia Nostra, le quali ammettono che le loro proposte non sono state prese in considerazione e che, tra l’altro, siano stati seguiti dei procedimenti non proprio legali. Infatti sembrerebbe che non ci siano stati in tempo i controlli da parte della Regione, la quale finanzierà l’opera. Appena arriverà il contributo iniziale pari al 20 per cento del totale (ossia dei 450.00 euro circa) da Perugia, partiranno i lavori di realizzazione dato che il progetto è stato approvato in pieno. La ditta che si è aggiudicata l’appalto è la Metalmecanica Pulsoni Srl di Amelia.
Ma ora sorgono anche dei dubbi.. Funzionerà questa passerella dato che il parcheggio è sempre vuoto? Sarà utile spendere tutti questi soldi per un ponte così enorme che passerà sopra il torrente Tessino obliquamente ed un po’ curvato?

Paola Cintio

In evidenza
Giorgio Mariottini: Spoleto come la Campania

A questo punto, visto che si prospettano a Spoleto un inceneritore per ogni punto cardinale, andiamo in Campania a dimostrare la nostra solidarietà a chi stà messo come noi.
Solo che loro sono qualche milionata di persone e noi nemmeno quarantamila.
Che c’ entra?
C’ entra, c’ entra.
Loro, i Campani, si fanno menare oramai esasperati ed hanno, un numero di inceneritori minore di quelli prospettati a Spoleto.
Forse,una manifestazione pacifica a Giuliano, anche se in quattro gatti, o in una moltitudine con un similvessillo del Comune di Spoleto, renderebbe merito a quello che, certi politicanti nostrali mai liberi dall’ immagine ossessiva di chi ha avvallato la propria elezione, osano contro la propria Gente di cui dovrebbero garantire almeno una vita normale.

Notizie
Stasera alle 21 Spoleto7giorni 2 puntata

Dopo il bell’avvio di ascolti ecco pronta la seconda puntata. Servizi come al solito sul territorio. L’assessore Paoloo Proietti ci spiega la destinazione di due importanti palazzi del centro storico ormai quasi restaurati, la presidente dell’associazione dei malati di mente parla per annunciare iniziative contro l’assegnazione del servizio di igene mentale ad un’altra cooperativa di Cesena, la nostra giornalista Paola Cintio ci parla del nesso trai due palazzoni fermati : L’ecomostro e il Palazzo dell’ex officina Fiat : c’è un filo che li unisce ? Sondaggi e qualche segnalazione per un menù da prima serata . Vi aspettiamo e se volete segnalarci qualcosa avete due possibilità o il 3391318725, o spoleto7giorni@libero.it . Vi aspettiamo

Notizie
Marco ci chiede di indagare sulle telecamere

Vi chiedo se possibile di indagare come mai dopo mesi o forse anni di proclami sull’avvio del controllo del traffico a mezzo telecamere regolarmente installate, risultano essere ancora disattive.
Premesso che dovevano partire ad Aprile poi spostate a Luglio in fase sperimentale poi più nulla.
E mai possibile che a Spoleto non si riesca ad attivare nessun programma, anche provando per un periodo congruo per poi verificarne l’efficacia, tra l’altro si sono spesi soldi pubblici per l’impianto.
GRAZIE

In evidenza
Mariottini: Non chiudete Il Secolo

Questa spaccatura tra pdl e fli è più profonda se guardata da dentro la miriade di situazioni territoriali, che sono il cuore pulsante della politica, quello del “vaffa” reale, non quello raccontato da Minzolini e company.
Le accuse di tradimento reciproche hanno un forte impatto emotivo e mediatico, che mette sullo stesso piano i contendenti.
Il contendente che si reputa offeso, pdl, sente forte lo smacco al Premier che Fini ha osato perpetuare, i Finiani accusano invece il pdl di tradimento della politica, scoprendo quanto questa  poco conti nella destra mediatica creata da Silvio.
Gli ex An a questo punto devono difendere una Storia politica, perchè solo quello gli è rimasto, cosa che il PDL non ha come partito.
PDL ora come ora nasce da Berlusconi e senza Fini è senza nessuna radice storica che gli si possa riconoscere, almeno che sesso con gnocche da paura e avvisi di garanzia, non vengano considerati gesta epiche,
Quindi che fa il pdl a corto di storia?
Taglia le radici a FLI chiudendo il Secolo, orgoglio e voce della destra Italiana.
E questa forma di censura, vista da qualsiasi angolazione politica, è veramente ributtante.

Notizie
Domani sera alle 21 torna Spoleto7giorni

Dopo il bell’avvio di ascolti ecco pronta la seconda puntata. Servizi come al solito sul territorio. L’assessore Paoloo Proietti ci spiega la destinazione di due importanti palazzi del centro storico ormai quasi restaurati, la presidente dell’associazione dei malati di mente parla per annunciare iniziative contro l’assegnazione del servizio di igene mentale ad un’altra cooperativa di Cesena, la nostra giornalista Paola Cintio ci parla del nesso trai due palazzoni fermati : L’ecomostro e il Palazzo dell’ex officina Fiat : c’è un filo che li unisce ? Sondaggi e qualche segnalazione per un menù da prima serata . Vi aspettiamo e se volete segnalarci qualcosa avete due possibilità o il 3391318725 o spoleto7giorni@libero.it . Vi aspettiamo

Notizie
Ginnastica Artistica : De Rosa pensa al riscatto

Invece di abbattersi, il piazzamento sul gradino più basso del podio, ha galvanizzato lo “Special one” del Movimento che, anche in questi giorni di festa si sta allenado duramente. “E’ questo che deve fare un buon ginnasta, mai abbattersi se le cose non vanno come si spera , ma mettercela tutta per migliorare. Stiamo facendo un ottimo lavoro, abbiamo migliorato alcune esecuzioni al corpo libero ed aumentato il valore di composizione di alcuni esercizi. Questa volta dovremmo esserci”.  Così commenta la direttrice tecnica Daniela Ottavi , che è voluta restare al fianco del suo pupillo anche in questi giorni di festa. Domenica a Perugia la seconda e decisiva prova per Gerardo De Rosa, che potrebbe dargli il riscatto e la giusta posizione in classifica che merita. A proposito di classifiche il Movimento ha presentato in questi giorni una richiesta di chiarimenti in merito alle ultime classifiche riguardanti la gara disputata qualche giorno fa. Infatti sul sito del Comitato fra le classifiche cat. senior spunta il risultato di un ginnasta che non era neppure presente in gara e un ginnasta che si è ritrovato secondo alla sbarra senza esserci salito. Per adesso è solo una richiesta di chiarimenti, che non ha riscontrato esiti, poi si vedrà. Per ora appuntamento a domenica prossima.

In evidenza
Un commento dei nostri lettori, sulle cooperative a Spoleto

Pubblichiamo in evidenza un dettagliatissimo commento di una nostra lettrice che si firma Anna, sul tema delle cooperative che tanto infiamma le discussioni cittadine:

Mi sono incuriosita ed ho fatto un giro su un Internet cercando informazioni su questa nuova Azienda che ospiteremo a Spoleto. Naturalmente cercavo “il lato oscuro”, visto che – se ha vinto una Gara d’appalto della nostra ASL… di pregi ne avrà sicuramente! – e questo è quello che ho trovato (con i link per le vostre verifiche).
Vi prego di pubblicarlo per offrire alla discussione di questi giorni a Spoleto un briciolo di conoscenza in più.
Grazie.

11/06/2010
VOLANTINO PER I LAVORATORI AUSILIARI DELLA COOPERATIVA SERIANA 2000
… Ogni minuto di lavoro va retribuito. b) se la Seriana è una vera cooperativa i lavoratori devono decidere di tutto in assemblea plenaria,se non lo è,perché i lavoratori non contano nulla, si rifaccia la gara d’appalto, vinta grazie a uno sgravio fiscale indebito …
http://fuocoallepolveri.altervista.org/volantino-per-ilavoratori-ausiliari-della-cooperativa-seriana/

12/05/2010
CISAL, RSA NUSCO: ANCORA DISCRIMINAZIONI
…Alla R.S.A. di Nusco continuano le discriminazioni sindacali. Lo sostiene in una nota il segretario prov.le Cisal Sanità Antonio De Donato. Ecco il documento: “La Seriana 2000, cooperativa che gestisce il servizio di assistenza agli anziani nella struttura sanitaria di Nusco, non perde occasione per dimostrare la sua avversità alla nostra organizzazione sindacale, Cisal Sanità, mettendo in atto azioni deplorevoli con l’unico obiettivo di estinguere il dissenso…
http://www.irpiniaoggi.it/index.php/info-comuni-irpinia/639-nusco/41114-cisal-rsa-nusco-ancora-discriminazioni

02/04/2010
CISAL SANITÀ:”COMPORTAMENTO IRRESPONSABILE DELLA SERIANA 2000″
… La Cisal Sanità, attraverso questa nota, denuncia il comportamento irresponsabile della Cooperativa Seriana 2000 che opera presso la struttura sanitaria R.S.A. (Residenza Sanitaria Assistita) e fornisce servizi di assistenza agli anziani. Veniamo ai fatti…
http://www.irpiniaoggi.it/index.php?option=com_content&task=view&id=38041&Itemid=2

03/03/2010
AUTISTI DEL 118 SUL SENTIERO DI GUERRA
… Gli autisti del 118 dell’Asl 1 non ci stanno. Sono stanchi della loro situazione professionale e delle condizioni in cui sono costretti da troppo tempo a lavorare e hanno stilato un documento di protesta. In cui viene contestato il nuovo contratto triennale, sottoscritto dalla Asl con la cooperativa Seriana 2000…
http://coesitalia.altervista.org/fileadmin/Archivio_Sardegna/Autisti_sul_sentiero_di_guerra.pdf
http://coesitalia.altervista.org/blog/?p=1374

27/10/2006
CATTOLICA – L’AUSL DENUNCIATA PER EVASIONE FISCALE.
… le Fiamme Gialle hanno trovato anche dell’altro, come ad esempio 16 cittadini extracomunitari, quasi tutti dell’Est europeo, che esercitavano abusivamente la professione di infermiere e che facevano parte di una cooperativa, la Seriana 2000 di Cesenatico, il cui titolare, Giancarlo Opizzi, è stato denunciato per concorso in esercizio abusivo della professione…
http://qn.quotidiano.net/2006/10/27/5443088-AUSL-.shtml

In evidenza
Giorgio Mariottini: L'inceneritore è solo l'inizio…

Secondo me l’inceneritore di pollina previsto non è solo bruciare merda, è anche un progetto, una forma di investimento in un eventuale precipitare  della situazione rifiuti a Spoleto.

Infatti un tipo di rifiuto completamente organica, come se fosse già selezionata compresi gli scarti di lavorazione del pollame e uova, a rigor di logica indicherebbe il Biogas come forma di smaltimento e di produzione di energia, il che libererebbe soprattutto  l’ aria dalla puzza che appesta la zona.

E’ facile che se il Comune continua a non investire nella differenziata, annamo a finì veramente nella merda, in tutte le sue forme.

Le forme sono quelle di due inceneritori che ci ritroviamo vicino casa, a tre km di distanza uno dall’ altro pronti a bruciare qualsiasi cosa, per qualsiasi evenienza.

Grazie Provincia, grazie Comune di Spoleto, nella figura dell’ Assessore all’ Ambiente, per le autorizzazioni rilasciate con tanta scioltezza in favore di di un luminoso futuro lavorativo.

Vada, l’ assessore all’ Ambiente di Spoleto, in visita ad un reparto Oncologico di un qualsiasi ospedale, guardi in faccia chi sta facendo la fila per una visita. Faciliterà la giusta scelta di eventuali auspicate dimissioni dall’ incarico politico che riveste.