Blog

Cronaca In evidenza
Ritrovato cadavere affiorato dall'acqua

Dal fiume Chiascio, nei pressi di Petrognano di Assisi, è affiorato il cadavere. A rinvenire il corpo è stato nel primo pomeriggio di oggi un uomo della zona che si trovava nei paraggi per una passeggiata. Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri, la polizia e un medico legale. Al momento, in attesa che l’autopsia fornisca ulteriori elementi agli investigatori, non si esclude nessuna pista. L’episodio del Chiascio ricorda, almeno in queste prime ore, quello del Tessino. Nel giorno dell’Epifania di due anni fa, infatti, dal letto del fiume della città affiorò il corpo di un uomo seminudo. Molte le ipotesi che condirono quel pesante ritrovamento, ma nonostante le accurate indagini delle forze dell’ordine il cadavere del Tessino non ha mai avuto un’identità.

In evidenza Notizie
Salvataggio in extremis della Forestale

Se non fosse stato per l’intervento congiunto messo a punto stamattina dal Corpo forestale dello Stato e dagli operatori della Provincia di Perugia la siccità avrebbe ucciso oltre 150 trote. È successo nel Fosso di Pontuglia, un affluente del fiume Nera, dove da qualche giorno i pesci erano rimasti intrappolati nelle poche pozze di acqua rimaste. L’operazione ha preso il via da una segnalazione fatta dagli abitanti di Ceselli al comando di S.Anatolia di Narco del cfs. Il corpo forestale, verificata la criticità, ha avvertito la polizia provinciale compiendo poi un sopralluogo congiunto al fine di programmare un eventuale intervento. La situazione è però apparsa subito seria e sono stati allora attivati i tecnici dell’Ufficio gestione fauna ittica della Provincia di Perugia che, con strumenti idonei a non danneggiare i pesci, li hanno recuperati e immessi nel fiume Nera più a valle. «L’episodio – si legge ancora nella nota della Provincia -, mai verificatosi in quella zona, è un preoccupante segnale di allarme che testimonia il grave stato di siccità che interessa il territorio».

In evidenza Notizie
Allevamento lager a Cascia

Un altra notizia che riguarda gli animali. Si tratta di un grave caso di maltrattamento di mucche e vitelli a Cascia. Quaranta bovini legati al muro con corde talmente corte da impedirgli anche i più semplici movimenti naturali, unghie lunghissime che ne limitavamo la deambulazione e, dulcis in fundo, un vitellino trovato immerso nel deposito di letame mentre cercava disperatamente e invano di divincolarsi dalla morsa melmosa che lo attanagliava. Così un allevatore di Trognano, frazione del comune di Cascia, teneva i propri bovini. Gli uomini della Forestale che, nel corso dell’ordinaria attività di controllo, hanno scoperto l’allevamento degli orrori hanno subito soccorso e salvato il vitello e spostato i quaranta bovini in bovini, comunque posti sotto sequestro, in un luogo più idoneo sempre all’interno dell’allevamento. Il titolare dell’azienda è stato, invece, denunciato per maltrattamento di animali e mancata osservazione dei provvedimenti dati dall’autorità sindacale. Una brutta, bruttissima storia.

In evidenza Notizie
Quando la gelosia fa rima con follia

Ieri a Terni un 34enne, convinto di aver individuato il supposto amante della moglie, si è recato nel parcheggio sotto casa di quello che per l’uomo era il proprio rivale in amore. Qui, senza esitazione, ha cosparso di benzina e poi incendiato l’Audi 3 del giovane. Le fiamme hanno raggiunto l’appartamento del primo piano dove vive una famiglia con bimbi piccoli che, su ordine dei carabinieri, è stata immediatamente fatta evacuare. Le fiamme sono state domate da un tempestivo intervento dei vigili del fuoco. Sull’autore del gesto, invece, i militari hanno avuto pochi dubbi. La vittima del danneggiamento aveva già presentato due querele nei confronti del marito impazzito. I carabinieri sono andati dunque a bussare alla porta dell’uomo che, una volta in caserma, ha ammesso di avere incendiato l’auto per pura gelosia. Il 34enne, di origini abruzzesi ma da anni residente a Terni, è stato arrestato per incendio doloso, danneggiamento aggravato e stalking. La palazzina, invece, ha subito ingenti danni che i vigili del fuoco stanno tuttora quantificando.

In evidenza Notizie
Rocca e Ponte delle Torri al buio

Anche quest’anno il Comune di Spoleto aderisce alla campagna internazionale “Earth Hour” promossa dal WWF. Sabato 31 marzo, dalle ore 20.30 alle 21.30, resteranno spente le luci della Rocca Albornoziana e del ponte delle Torri.
L’Ora della Terra (Earth Hour) è il grande evento globale WWF per il clima che, prendendo spunto dal gesto simbolico di spegnere le luci di monumenti e luoghi simbolo, coinvolge cittadini, istituzioni e imprese in azioni concrete per dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. L’evento coinvolge centinaia di milioni di persone in 128 Paesi e oltre 4.600 città.
Dopo la prima edizione 2007, che ha coinvolto la sola città di Sidney, la ‘ola’ di buio si è diffusa in ogni angolo del pianeta e nel 2011 è letteralmente esplosa, complice il tam-tam su web e social media, coinvolgendo quasi 2 miliardi di persone, 5200 città e centinaia di imprese e organizzazioni in 135 Nazioni, monumenti simbolo come Piazza Navona, il Colosseo, il Duomo di Milano, ma anche la Tour Eiffel, il Cristo Redentore di Rio, il Castello di Edimburgo, la ruota panoramica di Londra (London Eye), il Ponte sul Bosforo, le avveniristiche Kuwait Towers, le Cascate Victoria e il grattacielo più alto di Pechino, coinvolgendo comuni cittadini, testimonial, istituzioni e imprese a intraprendere azioni concrete per ridurre la propria impronta sul pianeta.
“Abbiamo deciso di aderire anche quest’anno” ha detto il Sindaco di Spoleto Daniele Benedetti “all’ora della Terra del WWF spegnendo due dei monumenti simbolo di Spoleto per dare il nostro contributo alla più grande mobilitazione volontaria per combattere il cambiamento climatico”.

Cronaca In evidenza
Si perde il portafoglio con la cocaina dentro

Un albanese di 28 anni residente a Foligno nella giornata di lunedì ha perso il proprio portafoglio con all’interno 500 euro in contanti, documenti e, soprattutto, circa 1.5 grammi di cocaina. Il portafoglio è stato trovato in centro storico da un poliziotto di quartiere il quale ha avvisato la squadra anticrimine di Foligno che, in un battibaleno, si è recata nell’abitazione del giovane per eseguire una perquisizione. Qui gli agenti hanno trovato sostanze destinate al taglio, materiale per il confezionamento e un altro grammo e mezzo di droga. Il 28 enne, disoccupato e con precedenti penali, è stato denunciato per spaccio.

Notizie
Juventus Club Spoleto: trasferta per Juventus – Napoli

Dopo la magica serata di Juventus – Milan, Lo Juventus Club Spoleto
Gaetano Scirea sta organizzando la trasferta per Juventus – Napoli
(Campionato Serie A – 01/04/2012 ore 20:45). AFFRETTATEVI, VISTA LA
POCA DISPONIBILITA’!
Se volete iscrivervi per le partita citata, venite nella nostra sede
presso il Centro Ricreativo e Culturale “LA CHIESETTA” di San Nicolò
nei giorni di apertura: Martedì, Mercoledì e Giovedì dalle 15 alle 19 e
dalle 21 alle 24, e tutti i giorni delle partite della Juventus. Oppure
potete contattarci nelle seguenti modalità:

Telefono: 3337823250, 3406468980
Email: info@juventusclubspoleto.it
Sito Internet: http://www.juventusclubspoleto.it/
Profilo Facebook:
https://www.facebook.com/juventusclubgaetanoscireaspoleto

Ricordiamo inoltre che è aperto il Tesseramento per il Club.
Grazie Lo Juventus Club Spoleto Gaetano Scirea.

In evidenza Notizie
Crescono presenze turisti stranieri a Spoleto

Crescono le presenze e gli arrivi degli stranieri a Spoleto nel mese di febbraio rispetto allo stesso periodo del 2011. In termini assoluti, sia per quanto riguarda i turisti stranieri che italiani, invece si registra un calo degli arrivi. Segno più invece per le presenze.
Le statistiche elaborate dal Servizio Turistico Associato per quanto riguarda flussi alberghieri ed extralberghieri evidenziano nel mese di febbraio 2012 una diminuzione degli arrivi del 10,66% ed un aumento di presenze del 12,70%. I dati, convertiti in numeri assoluti, indicano che, rispetto allo stesso mese del 2011, gli arrivi diminuiscono di 402 unità mentre le presenze aumentano di 1.088 pernottamenti.

Spoleto – Dati alberghiero ed extralberghiero L’incremento delle presenze registrato nella città di Spoleto è stato del 5,88%, pari a 452 visitatori in più (8140 rispetto ai 7688 del 2011), mentre il calo degli arrivi è del 11,42% ossia 402 arrivi in meno (3521 erano gli arrivi del 2011 contro i 3119 del 2012).
Per quanto riguarda i flussi turistici italiani gli arrivi diminuiscono del 13,07% mentre aumentano del 1,56% le presenze. Dati solo positivi per quanto riguarda il flussi turistici stranieri che aumentano per gli arrivi del 3,06% e per le presenze del 36,60%.

Distribuzione flussi turistici Per quanto riguarda la distribuzione dei flussi turistici nelle varie strutture ricettive, trend positivo per gli Alberghi 3 Stelle (che vedono aumentare arrivi del 26% e delle presenze del 50%), e per le Case appartamento per vacanze (+88,89 gli arrivi % e 197,53% le presenze), in calo di Alberghi Stelle (-21,44% di arrivi, -40,88 di presenze).

Graduatoria flussi italiani e stranieri Sia per quanto riguarda gli arrivi che le presenze il numero maggiore di turisti italiani giunti a Spoleto nel mese di febbraio provengono dal Lazio (per gli arrivi seguono Campania e Umbria, mentre per le presenze al secondo e al terzo posto troviamo Umbria e Campania). La graduatoria delle presenze e degli arrivi, in riferimento ai turisti provenienti dei stranieri, vede gli Stati Uniti d’America al primo posto per gli arrivi seguiti da Francia e Germania.  La graduatoria delle presenze Germania, USA e Polonia.

In evidenza Notizie
Tensione in Comune: la Lezi e la Giunta salvi per un pelo, anzi per un voto (VIDEO)

Il consiglio comunale di ieri ha visto la maggioranza andare sotto numericamente sull’inversione dell’ordine dei lavori richiesta dal consigliere d’opposizione Gianmarco Profili e appoggiata non solo dai gruppi d’opposizione, ma anche dai tre Socialisti che invece fanno parte delle maggioranza. Minuti di vero e proprio panico, con l’assessore Lezi scurissima in volto e un sindaco e una Giunta a dir poco nervosi. Nonostante la gran paura la maggioranza guidata da Daniele Benedetti è riuscita a salvarsi, al momento del voto della mozione sulla Casina dell’Ippocastano, grazie ad un voto in più, vale a dire 15 a 14, più l’astensione di Aliero Dominici.
Ma il sereno è tornato presto tanto in aula che sul volto dell’assessore Lezi che, dopo aver abbandonato l’aula prima del voto, ha postato sul proprio profilo Facebook la nota canzone di Cocciante che fa nel ritornello: “…perché Margherita è bella, perché Margherita è buona…”.

In evidenza Segnalazioni Sport
Il Movimento è ancora in alto. Le gare di 3° livello portano nuovi titoli.

Sono le gare più difficili, quelle con le scelte tecniche più impegnative, quelle dove molte società rinunciano addirittura a presentare ginnasti. Una sfida difficile, che però non spaventa la nutrita schiera de Il Movimento che torna da Perugia con tiroli regionali e molti lascia passare per le nazionali di Pesaro.
La prima fascia regala subito ottime emozioni con la classifica assoluta, dove spicca il 4° di Matilde Baiocco.

Nelle specialità la parte del leone la fa Martina Pasqualini, Campionessa Regionale alCorpo Libero e alla Trave e seconda al Minitrampolino e Volteggio. Altro titolo regionale per giulia Donati al volteggio , mentre la stessa ginnasta si piazza seconda  al Corpo Libero e 4° alla Trave ed al Minitrampolino. Per Elena Belpassi un ottimo 3°  posto  alla Trave ed al Minitrampolino ed  un 5° al Corpo LIbero. Bene anche Giulia Minni , 3° al Corpo LIbero , 5° al Minitrampolino . Elena Befani, la più giovane del gruppo, porta a casa un buon 6°posto al Corpo Libero. La seconda e terza fascia , non regalano invece le emozioni sperate, provocando le ire della D.T. Daniela Ottavi convinta di poter ottenere dalle sue ginnaste molto di più , ma il passo falso , viene subito compensato dalla quarta fascia, dove le veterane di sempre, strappano ancora titoli e piazzamneti. Così Giada Gasparri conquista il titolo regionale al Corpo Libero ed un 2°  al Minitrampolino e  un secondo posto al Volteggio , mentre Claudia Bonanni , torna in cima al podio alla Trave  e sul terzo gradino al Corpo Libero. Insomma , sei ore di gara difficili , ma piene di soddisfazione, che speriamo si traduca in altrettante forti emozioni a Pesaro.