Spoleto, atti vandalici nel campo addestramento Libera Caccia di Camposalese

IL PRESIDENTE LORETONI: “ATTO VIGLIACCO, MA NON CI FAREMO CERTO INTIMORIRE”

Ignoti hanno devastato nella notte tra sabato e domenica il campo di addestramento della Libera Caccia a Camposalese, nel territorio comunale di Spoleto. Scardinata e divelta la porta del magazzino, danneggiate le voliere (vuote) e le gabbie utilizzate per il trasporto degli animali. Distrutte le sedie utilizzate per le manifestazioni.

Il campo aveva ospitato pochi giorni fa i campionati regionali di cinofilia Ancl da cui è uscita la squadra umbra per il trofeo Diana. Strappate le bandiere della Libera Caccia.

Non è stato rubato nulla, solo tanti danni. A conferma che si è trattato di un atto di sfregio contro l’associazione.

navigate_before
navigate_next

“Non è la prima volta che subiamo atti vandalici – commenta con amarezza il presidente regionale della Libera Caccia, Lando Loretoni – . Gesti vigliacchi e incomprensibili, tanto più che il nostro campo di Camposalese è un luogo di ritrovo di importanza regionale per tutti gli amanti della caccia e della cinofilia. Luogo di aggregazione sociale per tante famiglie. Per questo, chi pensa di aver colpito la caccia e la Libera Caccia ha proprio sbagliato bersaglio. Anche perché, ovviamente, non ci faremo intimorire da simili attacchi vigliacchi”.

Il presidente Loretoni presenterà una denuncia contro ignoti al Commissariato di Spoleto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *