Somma pericolosa, Melasecche: “Anas deve mettere in sicurezza il tratto”

“Dopo l’ennesimo incidente lungo la Flaminia l’altezza del bivio per Cecalocco e Battiferro è urgente che l’ANAS intervenga per mettere in sicurezza e riqualificare l’intero tratto”.

A sollevare la questione è l’assessore regionale alla viabilità e lavori pubblici, Enrico Melasecche, che precisa: “Nel tardo pomeriggio di ieri ancora un incidente nella strada che collega Terni a Spoleto, 4 i feriti di cui 3 in codice rosso. Dopo Tiziana di Collestatte, Stefano di Strettura, Tarquinio e Paolo di Terni, Luca di Spoleto, solo per citare solo alcune vittime degli ultimi anni di quella che ad oggi è una strada killer, occorre fare delle scelte: innanzitutto bloccare questa sequenza tragica, ma anche provvedere alla messa in sicurezza dei tratti più pericolosi, provvedere alla manutenzione tempestiva di tutti i viadotti a cominciare da quello di Toano, ripristinare la portata massima delle rampe per consentire ai trasporti dell’AST di non dover inserirsi nel traffico urbano con problemi anche per i manti stradali ridotti in condizioni precarie e riorganizzare un’arteria fondamentale per l’Umbria ma obsoleta dal punto di vista progettuale.

Sono troppi i casi di incidenti registrati negli ultimi 20 anni, decine quelli mortali. Ad oggi solo molta corrispondenza, incontri che non hanno sortito alcun effetto. Esiste peraltro un progetto di vari lustri fa di messa in sicurezza e di adeguamento funzionale della strada commissionato da Confindustria ed istituzioni locali che prevede, per stralci successivi, di risolvere le problematiche di viabilità fino a Spoleto favorendo in questo modo anche economia e turismo. Da parte mia – conclude l’assessore – la volontà di costituire una rete sinergica con gli attori istituzionali interessati affinchè si aggiorni quel progetto di riqualificazione la cui realizzazione è richiesta da tempo da cittadini, operatori economici ed istituzioni”.

A breve sono già programmati vari incontri a livello nazionale e regionale per affrontare quanto prima il problema.

Sull’incidente stradale della Somma interviene anche Fratelli d’Italia che sollecita la Giunta Comunale a farsi promotrice di un ulteriore passo avanti prendendo atto della pericolosità dell’arteria stradale – su tratto di competenza per territorio – segnando un ulteriore passo in avanti nell’impegno ad adottare politiche di sicurezza stradale efficaci.

“E’ necessario compiere un ulteriore passo avanti nelle politiche di sicurezza stradale mediante , anche nel territorio di pertinenza del Comune di Spoleto , con l’aumento dei controlli e delle sanzioni anche con l’ausilio di apparecchiature automatiche omologate sull’asse viario individuato dal Prefetto e segnalate dalla Giunta Comunale.

One Response

  1. L’incidente non è colpa del tratto stradale,
    Ma delle soliti CRIMINALI, che con potenti auto si fanno interi tratti di strada contromano, mettendo a repentaglio la vita di coloro che transitano in senso inverso.
    Sarebbe ora di far transitare auto di polizia in incognito e togliere un gran numero di patenti.
    Fosse per me le togliere anche grazie a filmini amatoriali inviati in incognito.
    Cosi gli si passerebbe la voglia di correre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *