Sciopero mondiale per il clima: a Spoleto i giovani ripuliscono il Tessino

Venerdì scorso è andato in scena lo sciopero mondiale per il clima, una giornata che ha voluto sottolineare una nuova consapevolezza per le problematiche ambientali creando una cultura di impegno quotidiano a vivere il più possibile sostenibile, e la classe 3^D primo grado “L. Pianciani” istituto comprensivo Spoleto 2, l’ha trascorsa in modo fattivo ripulendo le sponde del torrente Tessino.

“Armati” di guanti e bastoni, gli studenti hanno cominciato a raccogliere i rifiuti presenti all’interno delle sponde del torrente ed hanno ottenuto un “bottino” di oltre 30 sacchi di immondizia, fra cui pneumatici, bombolette spray, plastica e carta.

Un momento, quindi, non vissuto come una semplice giornata in cui non si è andati a scuola, ma in modo costruttivo con gli studenti che si sono mobilitati, senza essere spinti da nessuno: i ragazzi si sono rimboccati le maniche ed hanno scelto di effettuare questa operazione di ripulitura.

I sacchi di immondizia, poi, sono stati appoggiati lungo il muraglione del torrente fino all’arrivo dei mezzi della Valle Umbra Servizi. Gli operatori dell’azienda, infatti, appena saputo dell’iniziativa, hanno messo a disposizione un mezzo e gli operatori per la raccolta e, quindi, per lo smaltimento.

One Response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *