Umbria, concorsi truccati: Bocci, Duca e Valorosi tornano liberi

concorsi

Firmato anche il decreto per il giudizio immediato

Gianpiero Bocci, Emilio Duca e Maurizio Valorosi sono tornati libero in attesa del processo.

A deciderlo è stato il giudice per le indagini preliminari Valerio D’Andria che aveva firmato l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliare per i tre e la proroga per ulteriori 30 giorni. Ora, con il nuovo provvedimento ha annullato le misure cautelari, firmando un decreto che dispone il giudizio immediato per i tre. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + 10 =