Spoleto, esplosione a Beroide: case inagibili, sei persone sfollate – AGGIORNAMENTO

esplosione5

La donna che viveva nell’appartamento da cui è partita l’esplosione è stata dimessa con 40 giorni di prognosi

Sei le persone sfollate dopo l’esplosione avvenuta nel giorno dell’Epifania a Beroide.

Alla donna, che stava cucinando il pranzo, hanno dato 40 giorni di prognosi, dopo che le sono state medicate le escoriazioni e diagnosticate una serie di fratture lievi.

La signora, dunque, è in buone condizioni ma accolta presso la casa di alcuni parenti, come anche le altre due famiglie interessate dall’esplosione le cui case sono state dichiarate dai vigili del fuoco inagibili.

Inoltre, si dovrà procedere anche al ripristino del transito della via principale e di un altro vicolo interessato dall’esplosione.

—————

Un’esplosione che ha ferito una donna e ha fatto evacuare due famiglie – cinque persone complessivamente -quella avvenuta stamattina in un’abitazione in località Beroide.

Dai primi accertamenti, pare si sia trattato di una fuga di gas: la signora ferita avrebbe infatti acceso i fornelli per preparare il pranzo, per poi recarsi in un’altra stanza dell’abitazione e poco dopo ci sarebbe stato lo scoppio.

Per fortuna, nessun grave ferito: un caso, in realtà, perché quella strada è molto trafficata dagli abitanti della zona e, se qualcuno fosse passato lì durante l’esplosione, quasi sicuramente ci sarebbero state conseguenze.

Solo tanto spavento invece: la signora proprietaria della casa è stata portata in ospedale per accertamenti.

Qui le foto appena dopo l’esplosione:

esplosione5
navigate_before
navigate_next

Grazie a G.E. per le foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *