Spoleto, aiuti alimentari tra i rifiuti

aiuti

Uno schiaffo alle famiglie che ne hanno davvero bisogno

È un’amara scoperta quella fatta dalla VUS qualche giorno fa, mentre un operatore stava raccogliendo i rifiuti dai cassonetti. Durante il lavoro, infatti, l’uomo ha trovato nell’immondizia alcuni pacchi di aiuti distribuiti dal Banco Alimentare e da altre associazioni di volontariato.

Si trattava di tutti beni alimentari di prima necessità: un vero e proprio schiaffo alle tante famiglie che ne avrebbero bisogno.

 

 

3 Responses

  1. Hanno controllato le scadenze? Comunque, anche se scaduti, gli alimenti potevano essere usati come cibo per gli animali…

  2. ohhh e’ da meravigliarsi…???? tra i materiali a quantita’ enormi che le badanti mandano al loro paese e quello che altri buttano via , dove sono i controlli???????????I materiali vanno distribuiti a chi ne ha veramente bisogno, invece no anche qui servono gli agganci…Personalmente regalo a chi ne ha bisogno ma non lascio assolutamente niente a questi centri…Servono controlli a tappeto…

  3. Le badanti non dovrebbero pretendere niente, perché vivono in famiglia e devono mangiare quello che cucina la famiglia stessa, se non gli basta che si comprano altro, per cui giustamente i controlli dovrebbero basarsi sulle situazioni familiari precarie, ma si sa, in ogni ente c’è chi lavora bene e chi no…io dò sempre qualcosa nella giornata dedicata alla raccolta alimentare e spero che il cibo vada a buon fine e a chi veramente ne ha bisogno, italiani e stranieri, ma con giustizia e senza privilegi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × due =