Spoleto, invasione di zanzara tigre a San Venanzo/Malfondo: di chi è la colpa?

Più di un lettore ci ha segnalato la vera e propria invasione della terribile zanzara tigre nell’area densamente popolata di San Venanzo e Malfondo.

Siamo andati a vedere di persona, in occasione di un altro servizio sulla viabilità della zona, e non possiamo che confermare quanto segnalato.

Veri e propri sciami di questo fastidioso insetto non danno tregua agli abitanti e agli animali della zona. E ogni anno sembra ripetersi la stessa storia.

Qualcuno ci ha parlato una disinfestazione non fatta a dovere.
Una tale quantità di zanzare, ci dice una residente, non si spiega con qualche secchio d’acqua lasciato abbandonato in qualche orto.

Probabilmente, ci dicono, questi insetti proliferano nel rigagnolo che attraversa la zona di San Venanzo e Malfondo: un piccolo corso d’acqua, ormai quasi tutto coperto ma che, forse proprio per questo, può fungere come una sorta di incubatrice di larve di zanzara tigre.

Non sappiamo se ci sono responsabilità attribuibili a qualcuno, quel che sappiamo è che una semplice azione, come uscire in pantaloni corti per annaffiare le piante in giardino o l’orto, può rivelarsi una esperienza davvero fastidiosa. E tutto ciò fa pensare visto che non ci troviamo nella Foresta Amazzonica.

One Response

  1. Abbiamo lo stesso problema in via blasioli a S.Giovanni di baiano. Veri e propri sciami di zanzare tigre che soltanto uscire per dare l’acqua al cane è un maritino. In 20anni che abito in questa zona non ho mai visto nessuna disinfestazione se non quella pagata un anno da noi residenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − due =