Spoleto, oltre 4mila visitatori all’ufficio turismo appena aperto

Seppure in attesa di dati statistici di dettaglio, si stimano in oltre 4.000 i turisti e i visitatori che, nel week end di Pasqua, si sono rivolti ai tre punti di accesso del sistema di informazione ed accoglienza turistica della città, dislocati a largo Ferrer e presso le due edicole di Piazza della Libertà e di Piazza Torre dell’Olio. Attraverso, infatti, anche iniziative di sussidiarietà orizzontale (come per nel caso dell’edicola di Torre dell’Olio, data in gestione all’Associazione Cittadinanza Attiva dietro stipula di apposita convenzione ) e l’ampliamento di contratti in essere (come nel caso dell’edicola di Piazza della Libertà, gestita dalla Cooperativa Sistema Museo) l’Amministrazione comunale di Spoleto sta offrendo, non solo un ufficio informativo classico, ma un sistema di informazione e di accoglienza turistica diffusa e articolata che copre più di un asse di percorrenza pedonale e turistica.

L’apertura dell’ufficio IAT a Largo Ferrer rimane, comunque, provvisoria poiché non appena vi saranno le autorizzazioni e i relativi finanziamenti da parte dello Stato, si avvieranno i lavori per il ripristino della funzionalità della sede storica dell’Ufficio del Turismo che, come è noto, è il palazzetto Ancaiani di Piazza della Libertà. La sede a Largo Ferrer, in ogni caso è oggetto a tutt’oggi di interventi di completamento e perfezionamento sia per quanto riguarda la segnaletica, sia per quanto riguarda la ritinteggiatura della facciata, e infine anche per quanto riguarda l’abbattimento delle barriere architettoniche, per altro segnalato in questi giorni da alcuni cittadini.

E non potrebbe essere altrimenti , visto che il Comune di Spoleto ha appena concluso un progetto europeo Across Lombard Lands , che a partire dalla riflessione sulle radici anche longobarde del nostro territorio, ha fornito anche informazioni e suggerimenti sul turismo accessibile e su soluzioni che facilitino la fruizione del patrimonio artistico e culturale della città. Pur in attesa del completamento dei richiamati interventi, si è tuttavia preferito, a ridosso delle festività pasquali, optare per un’apertura anticipata, ancorché con alcune incompletezze da risolvere, privilegiando la centralità e la visibilità della nuova sede -per altro contribuendo alla rivitalizzazione di una arteria importante della città qual è corso Mazzini – rispetto alla precedente ubicazione, sempre provvisoria, di Palazzo Mauri (Biblioteca). Resta il dato eccellente di afflusso dei turisti, che ha di fatto più che triplicato il dato dello scorso anno, che con i due punti di piazza della Liberta e dell’ edicola di Piazza della Libertà si attestava sui 1.180 accessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 3 =