Spoleto: Zampa, Rossi e Martellini bocciano l’ufficio turistico “off limits per disabili”

“Non bastano le zecche, e non sono certo una novità, che impongono la chiusura degli uffici dello Sportello del Cittadino a Palazzo Leonetti Luparini. La Giunta aggiunge un altro bel biglietto da visita alla nostra città. La nuova sede degli uffici del turismo, appena inaugurata in largo Ferrer, è priva di accessibilità alle persone con disabilità.”

Così i Consiglieri Rossi, Zampa e Martellini del gruppo PD tornano su un tema pesantemente già criticato a questa amministrazione.

“È stata sicuramente scellerata la scelta di spostare lo sportello del cittadino da una sede facilmente raggiungibile da ogni parte della città, fornita di ampio e gratuito parcheggio, attrezzata di rampe di accesso, ampie sale d’aspetto e sistemi elettronici per rendere agevole e ordinato il servizio, ad una sede striminzita negli spazi e di difficoltosa accessibilità a persone anziane o disabili o a mamme con passeggini. A questo poi, se aggiungiamo la chiusura dovuta alla presenza di zecche nello stabile, potremmo dire che la misura potrebbe essere colma. Ma al peggio non c’è mai fine, così oltre a creare disagio ai cittadini, la Giunta si cimenta nel creare difficoltà anche ai turisti. L’accesso alla nuova sede degli uffici del turismo è in salita e l’entrata è preceduta da due alti scalini, privi di qualsivoglia rampa per permettere l’ingresso a persone con disabilità.

Questa l’attenzione rivolta alle fragilità dall’amministrazione uscente – concludono i consiglieri – nonostante sia stata votata all’unanimità in Consiglio Comunale nel novembre 2015 una mozione, presentata dalla stessa consigliera Zampa, che impegnava il Sindaco e la sua giunta a seguire, per qualunque sua scelta, le indicazioni presenti nella convenzione dell’ONU per migliorare le condizioni di vita delle persone con disabilità.

È una questione di Civiltà.

Certamente per una città che si vuole far passare come a vocazione prevalentemente turistica, la nuova sede degli Uffici del Turismo è davvero un ottimo biglietto da visita… ”

One Response

  1. L’ufficio turistico non sarà lì per sempre, per cui il disabile che certamente non viaggerà da solo, si farà aiutare da chi lo accompagna…e avrà tutte le notizie che desidera….e finiamola con le polemiche….che sono peggio delle zecche….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − nove =