Spoleto, zona franca ed esenzioni fiscali: ecco come fare domanda

Si potranno chiedere le agevolazioni anche contributive fino al 12 marzo in riferimento agli anni 2017 e 2018

La Confcommercio informa che, alla luce delle novità introdotte dalla legge di bilancio 2018, e la pubblicazione della circolare n.144220 del 5 marzo del Ministero dello Sviluppo economico, le imprese di Spoleto potranno presentare istanze di accesso alle agevolazioni presentando domanda al Mise a partire dalle ore 10.00 del 12 marzo 2018.
Le imprese e i titolari di reddito di lavoro autonomo, ai fini dell’accesso alle agevolazioni fiscali e contributive, devono dimostrare di aver subito, a causa degli eventi sismici una riduzione del fatturato almeno pari al 25% nel periodo che decorre DAL 1 NOVEMBRE 2016 AL 28 FEBBRAIO 2017 RISPETTO AL CORRISPONDENTE PERIODO DEL PRECEDENTE ANNO(decorrente dal 1 novembre 2015 al 28 febbraio 2016).

Le agevolazioni sono riconosciute esclusivamente per i periodi 2017 e 2018 e riguardano: esenzione delle imposte sui redditi; esenzione dell’imposta regionale sulle attività produttive; esenzione dall’imposta municipale propria; esonero versamento dei contributi previdenziali e assistenziali.

Il Presidente Tommaso Barbanera vuole evidenziare l’importante lavoro svolto da Confcommercio che ha permesso la riapertura dei termini dando la possibilità alle imprese di Spoleto di usufruire di agevolazioni fiscali e contributive. Barbanera ribadisce che “ con le modifiche temporali apportate e i criteri adottati viene data un’altra opportunità alle imprese di Spoleto nel verificare i requisiti per poter accedere alle agevolazioni previste per la zona franca urbana”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *