Spoleto celebra la Festa della Donna: ecco tutte le iniziative

festa-donna-640x342

In programma un ricco programma di iniziative per la Festa della Donna

Cinema, teatro, libri, musica, incontri, testimonianze, approfondimenti per raccontare l’universo femminile: diciotto appuntamenti – dal 5 al 31 marzo – per celebrare l’8 marzo, la giornata internazionale della donna.

Un ricco programma che l’Assessorato alle Pari Opportunità e l’Assessorato alla Cultura e al Turismo hanno costruito insieme a varie associazioni e istituzioni della città per esplorare le varie sfaccettature dell’identità femminile, raccontandone la complessità sotto diversi profili, angolazioni, tematiche.

Cinzia Tani sarà a Spoleto per presentare proprio l’8 marzo a Palazzo Mauri il suo libro “Grandi donne di grandi uomini”, personalità femminili affascinanti e anticonformiste che hanno ispirato grandi personaggi tra Ottocento e Novecento, il tutto all’interno di un’iniziativa dell’AGIS nazionale, da titolo “Libro: che Spettacolo!”, quest’anno dedicata alla memoria di Giorgio Pressburger, scrittore e intellettuale ed ex assessore alla cultura di Spoleto, cui sarà tributato un ricordo.

Ci sarà spazio per la dimensione divistica e glamour della femminilità – l’appuntamento alla Sala Frau dedicato a Marilyn Monroe il 14 marzo o quello della docente Laura Mariani che parlerà del fascino delle grandi attrici (il 22 marzo alla Pegasus) così come sarà gettato uno sguardo al contributo che la donna ha avuto nell’ambito della scienza, sia attraverso lo spettacolo teatrale (in scena al Teatro Nuovo giovedì 8 marzo) basato sulla vita di Rosalind Franklin, i cui studi sono stati fondamentali per le prime ricerche sul DNA, sia grazie alla conferenza dell’endocrinologa Simonetta Marucci (martedì 6 marzo a Palazzo Mauri) che spiegherà il ruolo determinate che la donna ha avuto nella storia della medicina.

Ma non mancheranno le testimonianze e i ricordi di vite “normali” e quotidiane sullo sfondo di grandi avvenimenti (come il libro di Giovanna Sabatini, che verrà presentato l’11 marzo e che è costruito attorno alle storie vere che hanno visto protagonista l’omonimo ristorante di Corso Mazzini).

Il ruolo della donna nella musica sarà al centro di due incontri: il 10 marzo a palazzo Mauri con l’ascolto di dischi in bachelite di grandi cantanti degli anni ’30 e l’11 marzo alla Pegasus con un omaggio all’interpretazione al femminile nella musica e nella poesia moderna.

Appuntamenti nel programma anche per approfondire temi come il femminicidio (16 marzo a Palazzo Mauri) e storie al femminile dell’infanzia (15 marzo a Palazzo Mauri) e dell’adolescenza (31 marzo al Cantiere Oberdan).

Molte le proiezioni alla Sala Pegasus di cinema d’autore sulla condizione della donna. Infine il Premio Donna Sapiens (il 9 marzo a palazzo Mauri) sarà consegnato quest’anno a Maria Cecilia Berioli e ad Argia Simone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 1 =