Cronaca

Spoleto, arrivano i defibrillatori nelle scuole

Defibrillatori
Dopo il progetto “Spoleto città cardioprotetta”, prosegue l’impegno della città per aumentare la dotazione di defibrillatori negli impianti sportivi e scolastici

Dopo il progetto “Spoleto città cardioprotetta”, promosso dalla Banca Mediolanum insieme al Lions Club Spoleto e ad alcune associazioni culturali e di volontariato, prosegue l’impegno della città per aumentare la dotazione di defibrillatori negli impianti sportivi e scolastici.   
 
Sulla scorta di quanto previsto dal decreto Balduzzi, entrato in vigore il 31 luglio scorso e  contenente le linee guida dettagliate sulla dotazione e l’utilizzo, l’amministrazione comunale ha deciso di installare nuovi defibrillatori in cinque diverse palestre scolastiche.
 
La prima dotazione ha visto l’installazione di 18 defibrillatori in tutte le farmacie comunali, ai gruppi comunali della Protezione Civile e ad alcune associazioni sportive – ha spiegato il consigliere comunale con delega allo sport Roberto Settimi –Quello che faremo adesso è far sì che anche le palestre delle scuole possano essere dotate di un defibrillatore. 
 
In questa fase – ha aggiunto Settimi – le palestre interessate saranno quelle della scuola media di San Giacomo, dell’IIS Tecnico-Professionale, della scuola media “Luigi Pianciani”, della scuola elementare “Le Corone” a tempo pieno e la palestra di San Martino in Trignano”.
 
Ai defibrillatori già installati con il progetto “Spoleto città cardioprotetta”, che permise anche la formazione di circa 100 persone, se ne aggiungeranno nei prossimi giorni ulteriori cinque. “Il Comune di Spoleto, grazie al lavoro portato avanti dall’ufficio sport, riuscirà quindi a dotare di defibrillatori tutte le palestre scolastiche del territorio comunale – ha concluso il consigliere comunale Settimi – Saranno poi i dirigenti scolastici ad individuare l’esatta collocazione”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − otto =