Cronaca In evidenza

Spoleto, cambio della guardia per il 2° battaglione Cengio dei Granatieri

3. Avvicendamento

Avvicendamento tra tenenti colonnelli: Giuseppe Diotallevi passa il testimone a Giuseppe Rauso

Nella mattinata del 16 giugno, alla presenza di autorità civili e militari, tra cui il sindaco di Spoleto, professore Fabrizio Cardarelli, accompagnato dal gonfalone della città, ed il comandante della Brigata meccanizzata “Granatieri di Sardegna”, generale Paolo Raudino, si è tenuta la cerimonia di avvicendamento alla guida del 2° battaglione “Cengio” dei Granatieri di Sardegna, tra il tenente colonnello Giuseppe Diotallevi e il tenente colonnello Giuseppe Rauso.

La prestigiosa unità è attualmente impegnata sia sul territorio italiano che all’estero ed ha inoltre preso parte a diverse attività di supporto alla popolazione in occasione del sisma che ha colpito il centro Italia, consolidando il legame con la società spoletina e umbra tutta, a cui è legata da decenni.
Il Tenente Colonnello Diotallevi dopo quasi due anni a Spoleto rientra allo Stato Maggiore dell’Esercito, da dove il Tenente Colonnello Rauso proviene. Per quest’ultimo, granatiere dal 1999, è un ritorno a Spoleto, dove ha già svolto servizio nei primi anni della sua carriera.

Tra le altre autorità presenti, a testimonianza dell’importanza dell’evento, il Comandante del 1° reggimento “Granatieri di Sardegna”, Colonnello Stefano Chironi, il vicesindaco di Spoleto, Dottoressa Maria Elena Bececco, il Presidente del Consiglio Comunale Giampiero Panfili, gli assessori Profili e Cappelletti, i rappresentanti delle varie Associazioni Combattentistiche e d’Arma e di volontariato, e tutti i rappresentanti delle Istituzioni locali e delle Forze di Polizia e Pubblica Sicurezza.

Al Tenente Colonnello Diotallevi un grazie per quanto fatto e al Tenente Colonnello Rauso un augurio di buon lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − 2 =